news

OTTOBRE : MIcrosoft aumenta i prezzi

Martedì, 07 agosto 2018

L'aumento di prezzo dal 10 al 30% che a partire da ottobre colpirà Office 2019 e non solo

A ottobre Microsoft aumenterà del 10% il prezzo della suite Office 2019 con licenza perpetua. Gli aumenti fanno parte di una strategia più ampia, ha affermato Wes Miller, un esperto di analisi su Microsoft. “Se si osservano altri leggeri aumenti dei prezzi annunciati, si capisce come Microsoft punti chiaramente a incoraggiare i clienti che hanno finora evitato Office 365 o Microsoft 365 a ripensarci”, ha twittato Miller.

Alcuni giorni fa Microsoft ha annunciato l’aumento dei prezzi sul suo sito web dedicato ai partner. “I prezzi commerciali di Office 2019 aumenteranno del 10% rispetto ai prezzi attuali”, ha affermato la società. Secondo una FAQ separata (qui il PDF), l’aumento di prezzo di Office 2019 “rappresenta il valore aggiunto significativo al prodotto nel tempo e rispecchia meglio i costi e la domanda dei clienti e si allinea ai prezzi del cloud”.

Altri aumenti di prezzo in arrivo

Office 2019 non sarà l’unico componente a vedere un aumento di prezzo. L’aumento del 10% previsto per l’1 ottobre varrà anche per Windows Server 2019 Standard Edition, Exchange, SharePoint Server e Project Server. Cosa forse ancora più importante, anche le CAL (licenze di accesso client) necessarie ai PC per accedere alle informazioni sul software server di Microsoft vedranno un aumento. I prezzi per Enterprise CAL e Core CAL (suite che raggruppano diverse CAL separate) aumenteranno del 10%, ma l’RDS per Device CAL (RDS è l’acronimo di Remote Desktop Service) salirà addirittura del 30%.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto